Skip to content Skip to footer

A ferro e fuoco.

L’OCCUPAZIONE ITALIANA DELLA JUGOSLAVIA 1941-1943

A ferro e fuoco.

   L’OCCUPAZIONE ITALIANA DELLA JUGOSLAVIA 1941-1943   

4. Italiani e četnici

Per mantenere l’ordine dopo aver sedato l’insurrezione, i comandi italiani si appoggiano alle bande serbe, dalle quali non hanno molto da temere. Da parte loro, i serbi si sentono protetti dagli italiani.
Inoltre, i partigiani diventano rapidamente i principali nemici sia delle forze italiane che di quelle četniche.
I comandi italiani avviano quindi contatti con i principali leader četnici e cominciano ad equipaggiare alcune bande armate. Tali comportamenti suscitano vivaci proteste da parte del governo di Zagabria ed anche i diplomatici italiani si trovano in imbarazzo.

Perché gli italiani si alleano con i četnici?
Comandi militari e diplomatici sono concordi sulla linea dell’alleanza con i četnici?