Skip to content Skip to footer

A ferro e fuoco.

L’OCCUPAZIONE ITALIANA DELLA JUGOSLAVIA 1941-1943

A ferro e fuoco.

   L’OCCUPAZIONE ITALIANA DELLA JUGOSLAVIA 1941-1943   

1. Che fare del Montenegro?

Ottenuto il controllo del Montenegro, l’Italia non sa che cosa farne.
Provvisoriamente, il territorio è governato dall’Alto Commissario Mazzolini.
Re Vittorio Emanuele III, la cui moglie Elena è figlia dell’ultimo sovrano montenegrino, vorrebbe ricostituire il regno indipendente, ma il presunto erede al trono rifiuta. Rifiuta anche la regina Elena. Altri pretendenti non si trovano.
Allora, il 12 luglio 1941 viene convocata un’assemblea costituente che per intanto proclama l’indipendenza.
Il giorno dopo scoppia la rivolta.

Che cosa pensano di fare gli italiani del Montenegro?
Come si mostrano i montenegrini rispetto all’occupazione italiana?