Skip to content Skip to footer

A ferro e fuoco.

L’OCCUPAZIONE ITALIANA DELLA JUGOSLAVIA 1941-1943

A ferro e fuoco.

   L’OCCUPAZIONE ITALIANA DELLA JUGOSLAVIA 1941-1943   

2. Scorre il sangue

A fine estate si costituiscono i primi nuclei clandestini comunisti, che però falliscono il reclutamento per le bande partigiane.
Allora passano al terrorismo, con una serie di attentati che scatenano una violenta repressione italiana, la quale a sua volta alimenta la resistenza.
L’escalation della violenza è rapida.
Alle azioni partigiane le autorità rispondono con rastrellamenti e saccheggi, mentre a Spalato imperversano gruppi di squadristi

Come si sviluppa la lotta partigiana in Dalmazia?
Che cos’è e come agisce il tribunale speciale per la Dalmazia?